I consigli "acchiappa cicogna",
per una gravidanza serena

Pubblicato il 28/08/2018

consigli acchiappa cicogna

Gli esami da fare prima di una gravidanza

Prima di tutto è bene programmare una visita ginecologica: molte donne infatti si recano dal ginecologo solo quando ormai il test di gravidanza risulta positivo. È importante però, come sottolinea anche l'articolo di nostrofiglio.it, rivolgersi ad un professionista ancora prima di rimanere incinta, al fine di evidenziare la corretta funzionalità dell'apparato riproduttivo ed evitare possibili complicazioni. Il medico si premunirà di prescrivere specifici esami del sangue, come glicemia ed emocromo, per evidenziare una possibile carenza di ferro, transaminasi, creatinemia e altri test infettivologici come quello per l'HIV o l'epatite B.

Il momento più importante durante una visita ginecologica è la ricostruzione dell'anamnesi personale e familiare, evitando il rischio di malformazioni genetiche o cromosomiche, oppure se vi siano stati esiti avversi in gravidanze precedenti.

Le malattie da tenere sotto controllo

Esistono alcune malattie, non solo materne ma anche paterne, che possono influire sul buon andamento della gravidanza e comportare delle complicanze legate alla patologia stessa o alle medicine assunte per combatterla. Tra queste vi sono diabete, ipertensione, asma, depressione, malattie della tiroide ed epilessia. Queste non rappresentano malattie di per sé in conflitto con la maternità, ma è fondamentale modulare le terapie necessarie nel caso si abbia intenzione di programmare una gravidanza.

La rosolia ad esempio, una patologia esantematica tipica dell'infanzia, una volta contratta lascia un'immunità permanente nell'individuo con cui entra in contatto, ma se la si contrae per la prima volta durante i nove mesi di gestazione può comportare seri problemi al nascituro. Così come per la varicella e la toxoplasmosi, due patologie che, se contratte soprattutto in prossimità del parto, sono da considerarsi pericolose per il bambino. Per questo è importante eseguire tutti gli accertamenti necessari, come il rubeo-test o il toxo-test, e provvedere alle possibili vaccinazioni, da effettuarsi almeno tre mesi prima della gravidanza. La prevenzione è importante, tanto per la tua salute quanto per quella di tuo figlio!

Adotta uno stile di vita sano

L'acido folico è il principale integratore da assumere nel periodo preconcezionale: si consiglia alle donne che intendono programmare una gravidanza di assumerlo almeno un mese prima di rimanere incinte e durante tutto il primo trimestre di gestazione, al fine di prevenire disturbi a carico del tubo neurale, come la spina bifida. Evitare l'esposizione a prodotti chimici, sostanze tossiche o situazioni che potrebbero causare infezioni. Programmare una visita dal dentista: da un lato curare eventuali carie permette di non doversene occupare in futuro e dall'altro consente di rilevare l'esistenza di malattie, più rischiose, come la piorrea.

È fondamentale adottare uno stile di vita sano: smettere di fumare, evitare alcolici e bandire l'uso droghe di ogni genere, fare attenzione al proprio peso corporeo, cercando di non cadere in situazioni di obesità o sottopeso, che espongono la gravidanza a rischi maggiori. Curare la propria alimentazione, fare in modo che sia il più possibile variegata ed equilibrata. Fare attività fisica aiuta a mantenere sotto controllo il peso e aumenta la fertilità, soprattutto nelle donne obese o con problemi di policistosi ovarica.

Programma la tua gravidanza con il nostro Test di Ovulazione Digitale, Eveline Smart Fertility System.

TAGS:#PRIMA4women #ginecologia #ovulazione #digitale #salute #prevenzione #ferro #toxoplasmosi #diabete #tiroide