I disturbi del comportamento alimentare nei bambini

Pubblicato il 20/09/2018

disturbi del comportamento alimentare

I disturbi del comportamento alimentare in età pediatrica

I feeding disorders sono un insieme di disturbi legati all'alimentazione e che possono comparire durante tutto l'arco di vita di un individuo. Questi comportano diverse difficoltà nel mangiare, sia per il proprio piacere personale che per la crescita e la nutrizione. Anche i più piccoli ne possono soffrire, tanto che si parla di disturbi alimentari in età pediatrica, i cui primi sintomi si presentano già attorno ai 3 anni. In questi casi si tratta di una complicanza che affligge l'intera famiglia: i genitori si sentono spesso impotenti nel non riuscire a nutrire il proprio piccolo ed aiutarlo nel gestione di questo tanto naturale quanto complesso gesto quotidiano.

Le cause del DCA

I disturbi del comportamento alimentare possono nascere da cause di diversa natura: meccaniche, psicologiche o mediche. Per questo è fondamentale che i diversi e possibili specialisti coinvolti in questi disturbi operino in modo coeso e unidirezionale per la corretta risoluzione del problema.

I disturbi dell'alimentazione si distinguono da quelli legati alla deglutizione, dalla cosiddetta disfagia, che si può verificare a diversi stadi del processo di deglutizione, il cui rischio è che il cibo transiti per le vie aeree. Un bambino che tossisce o deglutisce spesso durante i pasti potrebbe soffrire di un disturbo meccanico o di coordinazione. Uno che invece non riesce a chiudere completamente la bocca potrebbe avere problemi di debolezza muscolare. In questi casi l'aiuto di un logopedista potrebbe essere prezioso nella risoluzione del problema.

Altre motivazioni di origine medica possono causare disturbi dell'alimentazione, come problemi gastrointestinali, respiratori, di integrazione sensoriale o di disprassia. Lo svuotamento lento dello stomaco, la stitichezza, il reflusso gastro-esofageo o la presenza di eventuali allergie alimentari possono causare seri problemi nella nutrizione.

Un'altra causa da non escludere nei disturbi del comportamento alimentare tra i bambini è quella comportamentale: capricci a tavola, alzarsi di frequente dal tavola per ragioni futili, mangiare a piccoli morsi sono atteggiamenti tipici relativi alla presenza di problemi di natura psicologica. All'origine di questi disturbi potrebbero esserci comportamenti legati all'autonomia o alla presenza di determinate fobie.

Quali sono i campanelli d'allarme?

Come riporta anche l'articolo di Pianeta Mamma, i segni più comuni dei disturbi alimentari in età pediatrica sono: il rifiuto di provare cibi nuovi, la difficoltà nella masticazione o nella deglutizione, il rifiuto ad ingoiare il cibo, l'avversione a certe consistenze del cibo (selettività alimentare), vomito, capricci, pasti lunghi e l'assunzione di poco cibo.

Verifica la presenza di eventuali allergie o intolleranze alimentari con il nostro Test Intolleranze Alimentari ed il Test Celiachia.

TAGS:#PRIMAfood #bambini #disturbi #comportamento #alimentare #nutrizione #deglutizione #disfagia #capricci #fobia