La toxoplasmosi in gravidanza, come prevenirla?

Pubblicato il 25/09/2018

toxoplasmosi e gravidanza

Cos'è la toxoplasmosi?

La toxoplasmosi è una malattia determinata dalla contrazione di un parassita, il toxoplasma gondii. Non presenta particolari sintomi, se non quelli simili ad un'influenza, per questo spesso non ci si accorge nemmeno di averla contratta e se ne sviluppano gli anticorpi necessari.

Come si contrae la toxoplasmosi?

Un'infezione da toxoplasmosi è nella maggior parte dei casi causata dall'alimentazione: ne possono essere infetti cibi quali carne cruda, o non adeguatamente cotta, in particolare quella di suino ed ovino e verdura cruda contaminata. I gatti sono ritenuti i primi portatori di toxoplasmosi, poiché il parassita si sviluppa proprio all'interno del suo intestino e le feci possono contenere delle cisti che a loro volta infettano altri animali, uomo compreso. Il gatto diventa portatore del parassita venendo a sua volta a contatto con animali infetti, come i topi, e per questo nella maggior parte dei casi si tratta di felini randagi.

Toxoplasmosi in gravidanza

Se nell'adulto può dare sintomi lievi e quasi trascurabili, la toxoplasmosi può avere invece effetti ben più gravi nel caso di donne incinte, causando danni irreversibili al feto. Il parassita infatti può attaccare la placenta e provocare problemi di varia natura tra cui aborti e malformazioni, soprattutto se il contagio avviene durante il primo trimestre di gravidanza.

Come afferma anche l'articolo di Periodo Fertile, per questo motivo è essenziale che una donna si sottoponga a degli approfondimenti sia prima che durante una gravidanza, per capire se sia, o meno, immune al parassita ed intraprendere le giuste precauzioni. Il toxo-test si effettua tramite un semplice esame del sangue e consente di capire se potrà esserci il rischio di contrarre la malattia durante la gravidanza. Questo è uno dei test che si raccomandano di fare mensilmente durante tutto il periodo di gestazione. Il toxo-test rileva due valori: gli anticorpi IgM ed IgG, i primi consentono di capire se la malattia sia in corso, mentre i secondi restano presenti nel sangue quando si è già immuni al parassita.

Vuoi scoprire se diventerai mamma? Acquista il nostro Test dell'ormone Beta hCG e goditi una felice gravidanza. Visita il nostro e-commerce!

TAGS:#PRIMA4women #toxotest #toxoplasmosi #gravidanza #gatti #verdura #carne #alimentazione #mamma