Digital Smart Fluidics

Pubblicato il 08/06/2020

logo Digital Smart Fluidics

PRIMA Lab è parte del progetto DSF - Digital Smart Fluidics per le Scienze della Vita, promosso dalla Call “HUB Ricerca & Innovazione” di Regione Lombardia. A questo progetto partecipano anche la capofila Fluid-o-Tech, azienda leader nella progettazione e produzione di pompe volumetriche e sistemi per la gestione dei fluidi con grande accuratezza e precisione, insieme all'Università di Pavia, la Fondazione I.R.C.C.S. Policlinico S. Matteo e le aziende MC2, con specifiche competenze nella realizzazione dell’elettronica di controllo e Sidam, attiva nella produzione di dispositivi medici monouso destinati a sale operatorie, terapia intensiva e radiologia. Dei 78 progetti giunti all’attenzione della Call, solamente 33 sono stati selezionati per l’alto tasso di innovazione e la capacità di rispondere alle esigenze del cittadino e del territorio lombardo.
Guarda la comunicazione dei risultati al link.

L’iniziativa, che avrà una durata di 30 mesi a partire da gennaio 2020, ha lo scopo di realizzazione di una piattaforma per la fluidica standardizzata e abilitante per lo sviluppo di dispositivi e apparecchiature biomedicali intelligenti dedicati all’infusione ospedaliera e domiciliare negli ambiti terapeutici della degenza in reparto (DEG), nutrizione artificiale domiciliare (NAD), chemioterapia e terapie nelle fasi palliative (CHEM) e rianimazione (RIA), per un investimento complessivo di 7,7 mln di euro.

L’innovativa piattaforma si svilupperà su sistemi e tecnologie già impiegate dalle realtà coinvolte e permetterà di realizzare componenti fluidi miniaturizzati controllabili a distanza, estremamente precisi e affidabili, pronti per l’uso. Questi permetteranno, ad esempio, la somministrazione di terapie parenterali, enterali e di farmaci. I dispositivi dovranno essere piccoli, leggeri, controllabili a distanza e integrabili con altri strumenti, caratterizzati da elevata precisione, affidabilità e ripetibilità. Attraverso l’HUB si potranno realizzare reparti pilota all’interno del Fondazione I.R.C.C.S. con l’obiettivo di testare i dispositivi sviluppati, nonché favorire il coinvolgimento di figure quali: pazienti, operatori sanitari e studenti di diverse professioni sanitarie. A questo proposito sarà importante l’apporto di 3D4Med, primo laboratorio clinico di stampa 3D in Italia.

I dispositivi saranno sviluppati integrando diverse tecnologie, attraverso la creazione di elettronica per la gestione remota del sistema, modelli fluidodinamici in vitro, interfacce web per l'accesso ai dati raccolti, connessione mobile, gestione dei dati e sicurezza della trasmissione.

Segui il progetto sul sito e sulle pagine social ufficiali:
- LinkedIn
- Facebook

progetto DSF

TAGS:#digitalsmartfluidics #regionelombardia #primalab #ricerca #innovazione #fluidotech